MondoApe.com, il sito dedicato al restauro dell'Ape Piaggio d'epoca
Oggi è 12 novembre 2018, 22:49

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: riscaldamento artigianale ape 50
MessaggioInviato: 11 ottobre 2011, 20:55 
Non connesso
Apista aspirante
Avatar utente

Iscritto il: 7 settembre 2011, 19:29
Messaggi: 8
Località: Solesino PD
Ape posseduto: TM1
Apro questo post per condividere la mia esperienza visto che in vari forum non ho trovato molto sull'argomento, ho deciso di costruirmi artigianalmente un riscaldamento per l'ape visto che la mia piccola (8 anni) cominciava a lamentarsi per le temperature all'interno dell'abitacolo.
La mia non vuole essere la soluzione al problema, anzi sicuramente risolvo poco, da quanto ho letto nei vari forum chi ha acquistato il kit di riscaldamento per l'ape, lamentava la poca efficienza, nel senso che non scalda molto, e proprio a questo kit mi sono ispirato per costruire il mio, con la differenza che con un paio di ore di lavoro me l'ho fatto e ho speso solo 8.30 euro solo del tubo di alluminio flessibile in quanto il resto c'è l'avevo già, ma anche mettendo in conto il resto difficilmente si supereranno i 20 euro....visto che il kit costa sui 220 euro e magari non scalda più di tanto mi son voluto togliere la curiosità risparmiando qualche soldino!
Confesso che la mia intenzione era quella di costruirlo ad acqua e ho fatto anche qualche prova (si noterà sicuramente la serpentina di rame attorno allo scarico)
Immagine

Uploaded with ImageShack.us
ma purtroppo con la serpentina avvolta attorno allo scarico esternamente le temperature di esercizio sono molto basse, intorno ai 145 gradi da quello che dice lo strumento che ho utilizzato per provare, e purtroppo con queste temperature la serpentina e poi l'acqua è poco più che tiepida e facendo piccoli spostamenti scalda poco o nulla da quello che ho potuto constatare, perchè il tubo di rame dovrebbe passare dall'interno della marmitta dove le temperature di esercizio sono di 450 gradi, da quello che mi ha detto un meccanico mio amico che ha provato con una sonda per temperature messa all'interno dello scarico.
Comunque il manufatto da me realizzato l'ho provato e all'interno dell'abitacolo c'era un buon tepore.....più avanti quando farà molto più freddo non saprei se sarà sufficiente, ma sicuramente cambiando ventola si può aumentare l'efficienza in quanto il collettore di scarico all'esterno i suoi 145° li raggiunge senza problemi e da vedere poi che io ho provato con il motore in folle e poco accelerato, un motore sotto sforzo scalda molto di più..
Materiale utilizzato:

Immagine

Uploaded with ImageShack.us
un tubo di plastica in pvc da 80 mm quelli normalmente utilizzato nell'edilizia, recuperato
un tubo di alluminio flessibile da 80 mm di quelli utilizzati per gli scarichi delle caldaie, 8.30 euro
una ventola da pc recuperata.
Come prima cosa ho fissato a incastro (visto che le dimensioni dei fori nella cabina lo permettevano) il tubo in pvc aumentando di poco lo spessore dello stesso con pochi giri di nastro adesivo
Immagine

Uploaded with ImageShack.us
poi ho fatto un taglio nel tubo flessibile di alluminio per permettergli di coprire il collettore di scarico così da riscaldare l'aria che passa al suo interno,
Immagine

Uploaded with ImageShack.us
l'ho posizionato come potete vedere, come le dimensioni dello stesso mi hanno permesso di fare, ho cercato di coprire tutto il collettore fino a che non iniziava la curva della marmitta cercando di sagomare bene l'alluminio in maniera da non lasciare troppi buchi dove il calore possa disperdersi, e con un altro pezzo di tubo di alluminio ho cercato di chiudere il taglio fatto in precedenza per far entrare il tubo.
Immagine

Uploaded with ImageShack.us
ho fissato il tutto con un filo di rame così che con le buche o con i vibramenti il tubo molto leggero di spessore no abbia da deformarsi e magari da aprirsi,
Immagine

Uploaded with ImageShack.us
Poi il tubo fa la curva e và a prendere l'aria fredda un pò più avanti in maniera che nei rilasci non si crei qualche piccola turbolenza e possa aspirare i gas di scarico
in più essendo rivolto verso avanto l'aria entra in maniera forzata e quindi aiuta la ventolina nel suo lavoro
avevo anche messo del nastro adesivo speciale usato nell'industria che resiste alle alte temperature, ma dopo una giornata di utilizzo la colla ha iniziato a togliesi e all'interno dell'abitacolo si sentiva un sgradevole odore, così l'ho tolto ma devo dite che anche se c'è rimasta qualche piccola fessura il rendimento non ne ha risentito per nulla, ho riprovato con lo strumento che misura la temperatura e i gradi erano sempre quelli, non sono molti per la verità però da quello che ho potuto notare mentre si corre scalda molo di più mentre da fermo più di 37° non sono riuscito a misurare.
comunque un pregio che sicuramente ha in più di un riscaldamento ad acqua è il tempo impiegato per rilasciare calore, quasi immediato....praticamente dopo 100 metri inizia già a scaldare.
Immagine
Come ho già detto prima la mia non vuole essere una soluzione, anzi accetterei volentieri qualche consiglio in modo da poter migliorare il tutto e se qualcuno si vuol cimentare....Buon lavoro!!!!!
ps
io ho tagliato un pezzo di lamiera del fondo perchè voglio fare una piccola botola di ispezione e per effettuare meglio la manutenzione, ma vi assicuro che riuscite a montare il tutto anche da sotto....il tubo in rame l'ho avevo avvolto molto prima di fare la botola e vi assicuro che non è stato uno scherzo...
mentre per montare il tubo di alluminio è molto più facile in quanto più malleabile!
ciao a tutti Giuliano

Uploaded with ImageShack.us


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: riscaldamento artigianale ape 50
MessaggioInviato: 11 ottobre 2011, 20:55 


Top
 Oggetto del messaggio: Re: riscaldamento artigianale ape 50
MessaggioInviato: 12 ottobre 2011, 19:01 
Non connesso
Apista aspirante
Avatar utente

Iscritto il: 7 settembre 2011, 19:29
Messaggi: 8
Località: Solesino PD
Ape posseduto: TM1
Oggi ho provato a togliere tutto il nastro e ho cambiato anche il tubo che era verniciato e ne ho preso uno tutto d'alluminio, ho cercato di chiudere per benino tutti i fori e devo dire che sono soddisfatto è venuto proprio bene...
stasera l'ho provato e scalda molto bene....

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

altra angolazione...
Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: riscaldamento artigianale ape 50
MessaggioInviato: 27 dicembre 2013, 10:08 
Non connesso
Apista aspirante

Iscritto il: 23 dicembre 2013, 0:34
Messaggi: 2
L'idea è ottima. Vorrei poterlo provare io grazie a questa guida, ma due foto non si possono vedere, mica potresti rimetterle ? E fare una foto alla fine di come è venuto tutto intero è impossibile ?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: riscaldamento artigianale ape 50
MessaggioInviato: 14 settembre 2018, 22:06 
Non connesso
Apista aspirante

Iscritto il: 14 settembre 2018, 22:01
Messaggi: 1
Ape posseduto: TM1
Non riesco a vedere le foto di giuliano mi potete aiutare? Grazie in anticipo


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: riscaldamento artigianale ape 50
MessaggioInviato: 15 settembre 2018, 14:39 
Non connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 19 marzo 2002, 0:00
Messaggi: 3024
Ape posseduto: AD1
Le foto caricate su Imageshack purtroppo sono andate tutte perdute. Prova a mandare un messaggio privato a giuliano e chiedigli di ricaricarle se ancora disponibili.
Comunque qui troverai alcune indicazioni:
http://www.trabuioinnovazioni.it/product/riscaldamento-ape-50-piaggio/
http://www.trabuioinnovazioni.it/wp-content/uploads/2018/07/officina-trabuio_pieghevole-A5.pdf
http://www.trabuioinnovazioni.it/wp-content/uploads/2018/07/officina-trabuio_pieghevole-A5.pdf


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: riscaldamento artigianale ape 50
MessaggioInviato: 25 settembre 2018, 6:04 
Non connesso
Apista aspirante

Iscritto il: 1 maggio 2017, 14:49
Messaggi: 18
Bravo! Ho fatto lo stesso sul mio Ape TL80. Solo, ho costruito in lamiera zincata il riscaldatore attorno al collettore della marmitta inserendo lamelle saldate per aumentare il potere riscaldante, ho portato la presa dell'aria all'interno della cabina per usare aria meno fredda e filtrata, i tubi sono isolati con protezioni degli impianti idraulici di riscaldamento, il ventilatore è uno di quelli marini da 100mm di diametro con regolatore di velocità ed ho portato 2 tubi sul parabrezza per sbrinarlo specialmente quando piove. Ho un selettore per deviare l'aria dai piedi al vetro, ma in realtà non servirebbe: uso l'Ape tutto inverno e il vetro tende ad appannarsi facilmente quindi.........


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Copyright © Mondoape - Tutti i diritti riservati