Ape AC3 ritrovamento e restauro

Inserisci le foto e le informazioni del tuo motoveicolo d'epoca (solo anni '50, '60 e '70) / Add you vehicle's photos and info ('50, '60 and '70 only)
Avatar utente
verel
Apista esperto
Apista esperto
Messaggi: 214
Iscritto il: 29 novembre 2011, 19:13
Ape owned: AC4
Località: L'Aquila

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da verel »

Seguo con interesse
Buon lavoro
Avatar utente
Kalimero
Apista veterano
Apista veterano
Messaggi: 420
Iscritto il: 24 ottobre 2020, 23:20
Ape owned: AC3
Località: Pelosa - Varese Ligure (sul confine fra Parma e La Spezia)
Contatta:

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Kalimero »

Grazie revel. Andrò a leggere il tuo restauro ... Sia mai che ci sia qualcosa che possa essermi utile ;)
Nel frattempo oggi sono andato avanti un pochino.
- anziché sabbiare il portamozzo ho preso coraggio e con una spazzola in ottone e un po' di Scotch Brite l'ho pulito. Dopo metto foto, ma mi sembra venuto decentemente;
- sono in attesa dei cuscinetti della forcella. Anziché prendere solo le sfere ho rischiato a ordinare calotte e cuscinetti della Vespa Faro Basso. Dato che sono impaziente (dovevano arrivare giovedì scorso, ma fra burrasche, neve e poca voglia dell'autista arriveranno forse domani!) mi sono messo a cercare le sfere che erano saltate dappertutto durante lo sfilamento della forcella 5/% ... Incredibile ma vero le ho trovate tutte! !>^ Ho pulito le calotte e le sfere, nel caso le calotte nuove non siano della misura giusta;
- in ultimo volevo ancora dividere il mollone della sospensione dalla sua sede inferiore. Il dado interno era tutto smangiato dalla ruggine e, probabilmente, dai tentativi di svitamento. Per cui flessibile e viaaa. Sono stato fortunato :D Ho scalfitto solo leggermente la molla, per cui al momento, dopo averla pulita bene con spazzola di ferro e tanto olio di gomito, userò ancora la sua originale.

Spazzola di ottone, olio di gomito e Scotch Brite
Spazzola di ottone, olio di gomito e Scotch Brite
Portamozzo pulito 2.jpg
Portamozzo pulito 3.jpg
Portamozzo pulito 4.jpg
Le calotte della forcella dopo lo smontaggio
Le calotte della forcella dopo lo smontaggio
Incredibile ma vero! Ritrovate tutte le sfere ...
Incredibile ma vero! Ritrovate tutte le sfere ...
Ancoraggio del mollone quando era ancora su
Ancoraggio del mollone quando era ancora su
Ancoraggio inferiore del mollone smontato e spazzolato
Ancoraggio inferiore del mollone smontato e spazzolato
Finalmente l'ancoraggio è stato tolto
Finalmente l'ancoraggio è stato tolto
La scalfittura dovuta al taglio dell'ancoraggio con il flessibile
La scalfittura dovuta al taglio dell'ancoraggio con il flessibile
Ed ecco il mollone pulito!
Ed ecco il mollone pulito!
Avatar utente
drago373
Apista apprendista
Apista apprendista
Messaggi: 41
Iscritto il: 6 dicembre 2010, 20:04
Ape owned: AF1
Località: Sestri Levante (GE)

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da drago373 »

Ciao kalimero... fiero di avere un aspirante pista vicino di casa... bel pezzo e bel recupero... vedo comunque che non ti sei demoralizzato come fan tanti... Bravo!!! Avanti cosi e vedrai che ne uscirà fuori un gran bel mezzo... se hai bisogno di qualche consiglio o aiuto se posso io ci sono... dovrei avere anche qualche ricambio dell'AC3 che se trovo posso donarti volentieri se ne necessiti... Per il carrozziere bisogna vedere di cosa hai bisogno... se per lo smontaggio e l'assembramento delle varie parti te ne occupi te o fai fare tutto al carrozziere? Potrei darti indicazione di qualche carrozziere bravo e professionale con i mezzi d'epoca...

P.S. essendo vicino magari non ci scappa che ci possiamo conoscere e incontrare anche se penso che ora sarai sommerso dalla dama bianca su da te...!!!
Non lasceremo nessuno solo!!!
Avatar utente
Kalimero
Apista veterano
Apista veterano
Messaggi: 420
Iscritto il: 24 ottobre 2020, 23:20
Ape owned: AC3
Località: Pelosa - Varese Ligure (sul confine fra Parma e La Spezia)
Contatta:

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Kalimero »

Ciao drago373!
Demoralizzarmi? Non se ne parla! Ma neanche lontanamente.
Carrozzeria: siamo ancora lontani. Per ora vorrei vedere marciare l'Ape, con la speranza che la trasmissione funzioni decentemente.
Quando avrò finito la forcella, mi dedicherò al motore e anche lì, al momento, non ho grandi pretese. Basta che giri, non necessito prestazioni e mi piacerebbe riuscirci entro fine gennaio. Le feste non aiutano nel recuperare i ricambi necessari, purtroppo. In merito alla tua offerta di pezzi ci sentiremo magari tramite messaggi privati, e comunque ti ringrazio sin d'ora, se non altro per il pensiero.
I manuali sono riuscito a recuperarli grazie a una persona all'interno di questo forum che ringrazio in modo speciale :x e mi auguro di poter contraccambiare presto.
Incontrarsi: più che volentieri!! anche se "vicino di casa" è un po' tirata per le orecchie ... ma alla prima occasione che mi avvicino o addirittura scendo fino al mare, mi faccio vivo di sicuro! Contaci! ;)
Avatar utente
Kalimero
Apista veterano
Apista veterano
Messaggi: 420
Iscritto il: 24 ottobre 2020, 23:20
Ape owned: AC3
Località: Pelosa - Varese Ligure (sul confine fra Parma e La Spezia)
Contatta:

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Kalimero »

Mi trovo a un punto morto in merito ai freni posteriori!
Ho messo i gommini nuovi sulla pompa, ma non vuole funzionare!! Osservandone l'anatomia in effetti non capisco come dovrebbe ... Il corpo è un cilindro di diametro costante fino al punto in cui si inserisce l'ultima parte della molla con una sua guarnizione e la valvolina finale. In posizione di "riposo" il pistone ha i due gommini a cavallo con l'ingresso dell'olio. Azionando il pistone l'olio può entrare fra i due gommini, ma non viene spinto verso la valvolina dato che viene trattenuto dal secondo gommino. Domani farò foto per spiegarmi meglio ...
Purtroppo, ammesso che riesca a farla funzionare temo che perderà olio comunque, in quanto le pareti non risultavano molto lisce. Sono parecchio deteriorate e compromesse ...
Stavo quindi pensando a sostituire la pompa originale con un'altra, non l'originale che costa una fortuna!
Vorrei sapere se qualcuno che possiede un AC1, AC2, AC3 o AC4 ha trovato una soluzione economica.
Grazie a chiunque avrà voglia di rispondere.
Avatar utente
Kalimero
Apista veterano
Apista veterano
Messaggi: 420
Iscritto il: 24 ottobre 2020, 23:20
Ape owned: AC3
Località: Pelosa - Varese Ligure (sul confine fra Parma e La Spezia)
Contatta:

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Kalimero »

Eccomi con la documentazione fotografica!
Di seguito le foto fatte durante lo smontaggio ...
La pompa dei freni così come l'ho trovata ...
La pompa dei freni così come l'ho trovata ...
Durante lo smontaggio
Durante lo smontaggio
Lo stato lato pedale
Lo stato lato pedale
La pompa appena aperta
La pompa appena aperta
La pompa freni e tutti i suoi componenti
La pompa freni e tutti i suoi componenti
di seguito invece allineo il pistone in posizione di riposo e poi durante il lavoro (quando si aziona il pedale):
pompa freni riposo.jpg
Qui si nota che il foro dal quale affluisce l'olio nel corpo pompa è a cavallo fra i due paraolio ...
Pompa freni attivata.jpg
Nella foto sopra invece, il pistone è nella posizione quando si aziona il pedale. Ora, ammesso che l'olio sia fluito fra i due paraolio, questo non ha possibilità di avanzare verso la valvola e quindi fuoriuscire per spingere i pistoni dei cilindretti!
Almeno, io la vedo così! Magari qualcuno ha idea di come dovrebbe funzionare, oppure manca qualcosa che non ho trovato all'interno del corpo pompa, anche se dal catalogo ricambi sembra ci sia tutto!
Pompa freni esploso.png
Avatar utente
tata1911
Apista esperto
Apista esperto
Messaggi: 133
Iscritto il: 29 giugno 2020, 17:29
Ape owned: ATM2
Località: Pavia

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da tata1911 »

Ciao kalimero, puoi mettere delle foto della pompa anche dal sotto e da altre visuali? Il buchino sul fondo della pompa dove sbuca?
Se la pompa lavorasse come tu descrivi, concordo che non dovrebbe funzionare, quindi credo lavori in qualche altro modo.
Io qualche anno fa, con l’impianto lavavetri della Lancia Flamina (che nel rimontaggio post restauro non funzionava) sono diventato matto e ho imparato che, in queste cose d’epoca, la soluzione sta nella semplicità, quindi si tratta solo di capire dove sia il problemino.
Hai provato a passare l’interno pompa con pasta abrasiva? L’interno della pompa è ruvido per residui di olio o perché effettivamente si è rovinato il metallo?
Ciao ciao
G
Avatar utente
Kalimero
Apista veterano
Apista veterano
Messaggi: 420
Iscritto il: 24 ottobre 2020, 23:20
Ape owned: AC3
Località: Pelosa - Varese Ligure (sul confine fra Parma e La Spezia)
Contatta:

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Kalimero »

Ciao tata1911, grazie per la risposta.
Pubblicherò qualche altra foto ... Il buchino va giù dritto nel cilindro della pompa. Mi fai venire il dubbio che oltre ad andar lì vada anche più avanti nel cilindro, oltre al paraolio, ma ora quel canale sia intasato. Proverò a guardare meglio all'interno del cilindro. s%£
La camicia del cilindro è proprio corrosa. Un po' tiene ma sicuramente non a lungo e quando andrà in pressione, se mai ci andrà, sicuramente perderebbe lato pedale :-s
Avatar utente
Kalimero
Apista veterano
Apista veterano
Messaggi: 420
Iscritto il: 24 ottobre 2020, 23:20
Ape owned: AC3
Località: Pelosa - Varese Ligure (sul confine fra Parma e La Spezia)
Contatta:

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Kalimero »

Ecco altre immagini:
Pompa freni destra.jpg
Pompa freni sinistra.jpg
Pompa freni sotto.jpg
Lato freni
Lato freni
Lato pedale
Lato pedale
Ho guardato bene all'interno del cilindro, ma oltre al foro passante dal serbatoio dell'olio, non vi è altro passaggio!
Avatar utente
Kalimero
Apista veterano
Apista veterano
Messaggi: 420
Iscritto il: 24 ottobre 2020, 23:20
Ape owned: AC3
Località: Pelosa - Varese Ligure (sul confine fra Parma e La Spezia)
Contatta:

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Kalimero »

!>^ !>^ !>^
Ce l'ho fattaaaaa ... :D
A volte abbiamo risorse e soluzioni sotto agli occhi ma ce ne dimentichiamo, io per lo meno!!
Il grande Mondoape ha pubblicato nella sezione "Manuali" oltre al catalogo ricambi anche il "Manuale per stazioni di servizio, Ape 150 AC1-AC2-AC3-AC4, Ape 175 AD1, Ape Pentaro’ APA1-APB1-APC1"!
Al suo interno ho trovato questo disegno della pompa freni in sezione in cui si intravede un foro minuscolo al centro del serbatoio dell'olio:
Pompa freni sezione.png
e a pagina 95, dello stesso manuale, si parla di DUE fori passanti dal serbatoio al corpo pompa ...

Ho ricontrollato per l'ennesima volta e sotto ad un leggerissimo strato di ruggine ecco cosa ho trovato:
Ecco ben visibili i due fori ...
Ecco ben visibili i due fori ...
Non è stato facile liberare il forellino. L'intasamento era molto duro! Comunque con un po' di pazienza, solvente e le mini frese (per ugelli del gas) piano piano ce l'ho fatta.
Avatar utente
mondoape
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3412
Iscritto il: 19 marzo 2002, 0:00
Ape owned: AD1

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da mondoape »

Ottimo! Continua così. La documentazione fotografica che fornisci sarà sicuramente di aiuto ad altri apisti.
Avatar utente
Kalimero
Apista veterano
Apista veterano
Messaggi: 420
Iscritto il: 24 ottobre 2020, 23:20
Ape owned: AC3
Località: Pelosa - Varese Ligure (sul confine fra Parma e La Spezia)
Contatta:

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Kalimero »

Grazie mondoape. Il foro centrale, quello più piccolo, l'ho ripassato con una punta da 1,5mm.
Buon capodanno a tutti ye:h ye:h
Armando57
Apista aspirante
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 ottobre 2020, 13:33

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Armando57 »

Ciao, se vuoi ho parecchi ricambi usati e qualcuno anche nuovo da restauro che potrebbero esserti utili, tra cui guarnizione parabrezz, plastiche gemme posteriori e anteriori, guarnizione in gomma per i triangolo e tqnto altro
Avatar utente
tata1911
Apista esperto
Apista esperto
Messaggi: 133
Iscritto il: 29 giugno 2020, 17:29
Ape owned: ATM2
Località: Pavia

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da tata1911 »

Ottimo risultato Kalimero!!! Adesso è tutto più chiaro!
Vedi che la soluzione stava nelle cose semplici? :D :D :D





ye:h ye:h
Avatar utente
Kalimero
Apista veterano
Apista veterano
Messaggi: 420
Iscritto il: 24 ottobre 2020, 23:20
Ape owned: AC3
Località: Pelosa - Varese Ligure (sul confine fra Parma e La Spezia)
Contatta:

Re: Ape AC3 ritrovamento e restauro

Messaggio da Kalimero »

Buondì, oggi sono andato avanti un pochino sempre con i freni. Ho ritirato le ganasce risuolate e ho così potuto rimontare i clindretti puliti con i gommini nuovi e le ganasce rifatte.
Mi chiedevo se c'era un trucchetto per rimettere in posizione quella molla a mezzaluna che tiene inseme le ganasce ... Non penso che in Piaggio usassero due cacciaviti, uno per tendere (allontanare) la molla, l'altro per alzarla verso l'incastro della ganascia mentre con il mignolino della mano che tiene il primo cacciavite devi tenere la ganascia che altrimenti cade verso l'esterno ... Ce l'ho fatta, niente di impossibile, ma sicuramente c'è un trucco oppure un qualche attrezzo speciale.
Comunque sia mentre rimontavo mi chiedevo come riempire in fretta l'impianto visto che i tubicini subito dopo la pompa vanno verso l'alto, per cui un riempimento "naturale" (tipo sfruttando la caduta) non sarebbe mai avvenuto. Volevo evitare di coinvolgere qualcuno che mentre pompava aprivo e chiudevo lo spurgo ... M'è venuto in mente che tanto tempo fa, in preda al delirio e alla frustrazione più totale nel non riuscire a spurgare i freni del mio vecchio Land Rover (IIIa Serie), mi ero comprato un apparecchio che collegato allo spurgo creava depressione nell'impianto e tirava l'olio. L'impianto Land Rover è difettoso alla nascita per cui ci volle poi tutt'altro per spurgarlo ... Ma questa è un'altra storia. Racconto tutto ciò perché osservando le viti di spurgo mi accorgo che erano rovinate. Non si vedeva più il forellino dal quale sarebbe dovuto passare l'olio appena svitavi la vite.
Alcune foto per spiegarmi meglio:
La vite a sinistra l'avevo già ricondizionata ...
La vite a sinistra l'avevo già ricondizionata ...
Una spazzolata sulla vite sporca per vedere dove era il forellino
Una spazzolata sulla vite sporca per vedere dove era il forellino
Le viti entrambe ripristinate ripassando il foro con una punta da 1mm
Le viti entrambe ripristinate ripassando il foro con una punta da 1mm
In entrambi i casi probabilmente le viti sono state strette troppo e le pareti troppo deboli si sono schiacciate fino a far sparire il foro ...
Speriamo che i conici non ne abbiano sofferto troppo e funzionino ancora e facciano tenuta.
Vi farò sapere ;)
Rispondi